PDF Stampa E-mail

Un altro impegno produttivo al Cineclub Sassari


Guido Daidone ci riprova


Si ritorna dietro la macchina da presa dopo l'ultima (e premiata) produzione “Lo sguardo dei bambini”, frutto del progetto per l'ampliamento dell'offerta formativa della scuola primaria annessa al Convitto Canopoleno di Sassari e vincitore al concorso “CortoXX – Piero Vivarelli” a Roma del premio miglior CortoBimbo (scuola elementare/sezione fiction) per l’episodio “Io esisto!”.

Hanno da poco preso il via le riprese del nuovo corto dal titolo “Non gettate alcun oggetto dal finestrino”. E' una storiella breve e leggermente surreale, ambientata in città, che pretende di avere l’intento di stimolare un po’ il senso civico. Il titolo è preso dalla targhetta presente da sempre negli scompartimenti dei treni e la vicenda narra l’avventura di un incauto (o maleducato?) passeggero di un auto che, con noncuranza, si disfa di un volantino pubblicitario gettandolo dal finestrino.

Un’azione antipatica che spesso mi capita di osservare per strada alla guida dell’auto e il desiderio che qualcuno o qualcosa intervenga per evidenziare la scorrettezza all’autore del gesto, mi ha ispirato questa storia. Nel film questo gesto innescherà una sorta di sfida tra il protagonista ed il volantino che “si rifiuta” di essere gettato in questo modo.

La produzione del corto è totalmente indipendente e vede all’opera la stessa squadra presente nelle produzioni precedenti: Salvatore E. Masala (direttore della fotografia) e Giacomo Crobe (operatore). I protagonisti del corto sono due attori esordienti: Maria Fozzi e Roberto Poddighe.

La novità di questo corto rispetto ai precedenti è la ripresa in formato full HD, girato con una  DSLR, prima esperienza con questo sistema, che permette un'ottima performance con obiettivi di alta qualità intercambiabili. La colonna sonora è curata dagli Arhythmia, una band sarda alternative/metal. Le locations delle riprese sono state scelte tra le vie di Sassari ed Alghero. (foto di Nadia Satta)