PDF Stampa E-mail

 

Il 25 gennaio 2012, ad Iglesias, si è dato il via alla VII edizione della manifestazione “Le Giornate del Cinema del Mediterraneo” con un convegno inaugurale sui temi del Mediterraneo. Si è quindi parlato di integrazione, di multiculturalità, di democrazia, di partecipazione e di contaminazione tra le diverse culture dei popoli che vivono nel bacino del Mediterraneo.
Al convegno sono intervenute diverse personalità legate al mondo della cultura, dell’associazionismo, del sociale e della politica, come Greta Barbolini, Presidente Nazionale Unione Circoli del Cinema ARCI,  Franco Uda, Presidente Regionale ARCI, Marco Asunis, Presidente Federazione Italiana Circoli del Cinema, Enrico Pau, regista e direttore artistico della manifestazione, Marino Canzoneri, C.I.C. ARCI Iglesias,  Luigi Biggio, Assessore alla cultura del Comune di Iglesias, Nando Scanu, Presidente Consulta  FEDIC Sardegna e una delegazione della Cineteca Sarda.
Dopo la presentazione della manifestazione – che terminerà il 15 febbraio – è stato proiettato il documentario di Fiorella Infascelli "Pugni Chiusi", già presentato alla 68° Mostra del Cinema di Venezia. Il film della Infascelli racconta la difficile esperienza degli operai della Vinyls di Portotorres, operai che producevano PVC, che ogni giorno si recavano regolarmente in fabbrica a lavorare e che, un giorno all'improvviso, si sono ritrovati in cassaintegrazione senza una motivazione valida. E per protestare contro tutto ciò, alcuni di loro, si sono "incarcerati" nell'ex penitenziario dell'Asinara. Il lavoro della regista ci racconta proprio questa esperienza; esperienza che fa riflettere sulla drammatica situazione lavorativa ed economica in cui si trova attualmente la Sardegna. Il film è stato presentato da Pietro Marongiu della RSU Vinyls e da Gianni Usai, ex delegato Fiom della FIAT, i quali hanno poi partecipato al dibattito che c’è stato al termine della proiezione.
Il convegno inaugurale de “Le Giornate del Cinema del Mediterraneo” ha visto un’ampia partecipazione di pubblico e ha catturato l’interesse della popolazione locale che continua a partecipare attivamente a tutti gli eventi proposti dal ricco programma della manifestazione.